Poesia dell’estate (passata)

di Martina Rosella

alveare

Come il miele per le api, e io

dovrei fare il moscerino?!

Ovviamente no.

Faccio l’ape regina, semmai!

Vedo un campo senza rivali

pieno però di contrade e pagliai.

Che becchino pure mangimi etilici

cadranno a sciami

in campi lunghi ed epici.

Annunci