parlaebasta

"Le parole fanno l'amore sulla pagina come mosche nella calura estiva e il poeta è solo lo spettatore perplesso"

Mese: marzo, 2013

Venerdì Santo

Persone piccole,

nella piazza grande

respirano amore e

provano odi.

i bambini giocano

e per i grandi urlano.

Persone piccole,

credenze profane.

È venerdì santo:

il pane, il vino e

la passione di Cristo.

L’aria è gialla,

perché la piazza è pure pasquale.

Persone piccole,

cantano,

e bevono per cantare.

Se ti avvicini,

diventano grandi

anche loro:

si odiano sì,

ma poi fanno l’amore.

Annunci

Quando divento grande

Quando divento grande

L’ho pensato tante volte

Che a ripensarlo veniva meglio

Il suo esser pensato.

Quando sarò grande

So cosa non mi piace

So cosa mi fa schifo

So che il gusto cattivo

È l’ultimo livello del cattivo gusto

E no,quello non ce l’ho.

Quando divento grande

Mi piacciono le stesse cose di adesso

E tante altre cose, magari,

ma quando divento grande

so cosa sono

con dovere di replica, certo

ma so che chi non lo vuole sapere

io,

non lo voglio.

Quando divento grande,

ho qualcuno che mi fa da memoria

per le cose che conservo,

e che poi non trovo,

e che a volte dimentico.

Quando divento grande,

la stessa aria,

le scarpe vecchie,

i capelli del giorno prima,

e sono felice.